Arco Verde rappresenta un progetto di ricucitura ecologica di portata provinciale-regionale, con uno sviluppo complessivo “lineare” a livello dell’alta pianura Bergamasca di oltre 35 km.

I contesti collinari e pedemontani interessati da Arco Verde si collocano al margine meridionale del distretto biogeografico insubrico, ambito che costituisce una delle aree di maggior interesse biogeografico ed ecologico delle Alpi e dell’Italia intera.

Su quest’area, grazie a uno studio di fattibilità (2015) che ha interessato un totale di 44 comuni, 6 Plis, 4 Comunità montane, 1 Riserva Naturale e 4 Parchi Regionali, sono stati individuati 17 ambiti, per i quali sono già stati elaborati progetti preliminari di intervento.

Inquadramento su orto-fotografia dei 17 ambiti primari e secondari oggetto dello Studio Arco Verde, localizzati nella fascia del Pianalto bergamasco a comporre un vero e proprio sistema integrato di varchi e corridoi entro una matrice a densissima urbanizzazione.